Ultimamente si è parlato molto in America della “macro diet”, basata sui macronutrienti (proteine, carboidrati e grasso). A dipendenza degli obiettivi si può usare questa dieta per perdere peso, tonificare i muscoli, aumentare la massa muscolare o accelerare il metabolismo. Insomma, per qualsiasi cosa, pare che la macro diet possa aiutarvi.

Sembra una dieta miracolosa (come tutte le diete d’altro canto). Ma cos’è esattamente questa new entry nell’effervescente mondo delle diete?

Alla base di questo regime alimentare c’è l’idea che non esiste una metodologia che va bene per tutti perché ogni corpo reagisce in modo differente agli alimenti e alle sostanze che assumiamo. Questa è la ragione per cui non esiste una ricetta uguale per tutti. Questa è una premessa giustissima.

La base da cui si parte però è la stessa: bisogna determinare il proprio fabbisogno calorico giornaliero. Questo si basa sul tipo di corpo; sulla frequenza e le caratteristiche dell’allenamento e sull’obiettivo personele (perdita di peso, aumento della muscolatura, ecc). Una volta determinato il fabbisogno si decide la quantità di calorie che proverranno dalle proteine, dai carboidrati e dal grasso. Per aumentare il metabolismo e tonificare i muscoli, le proporzioni saranno di 40% proteine; 35% carboidrati e 25% grasso. Per la perdita di peso le proporzioni consigliate sono 45% proteine; 35% carboidrati e 20% grasso. Sembra complicato e lo sarebbe davvero senza l’aiuto di alcune applicazioni che aiutano a fare tutti i calcoli e le proporzioni del caso.

La macro diet, a, a differenza della maggior parte delle diete, si presenta come un modo di alimentarsi più efficiente per il vostro corpo e il vostro stile di vita e soprattutto un piano alimentare che potrete mantenere per la vita.

Questi i punti interessanti che caratterizzano la macro diet:

  • Non ci sono alimenti vietati: quindi potete continuare a mangiare quello che più vi piace. Cambierete solo le proporzioni, se necessario, per fare in modo che rispettino quelle della vostra dieta. Equilibrio, questo è il segreto
  • È una dieta flessibile: potete concedervi una pizza o un cornetto ripieno una volta ogni tanto, solo dovete tenerne conto durante il resto della giornata per cercare di bilanciare il più possibile le percentuali delle sostanze nutritive. Sono consigliate le proteine magre (vegetali, carni magre, pesce), grassi sani (avocado, uova, noci) e carboidrati complessi e ricchi di fibre (pasta e riso integrali, quinoa,…). Anche qui la parola d’ordine è equilibrio
  • È estremamente personalizzabile: le proporzioni saranno diverse da persona a persona. Non tutti hanno bisogno di 2’200 calorie per mantenere il loro peso e non tutti si allenano sei giorni a settimana. Il corpo di ognuno lavora e consuma in maniera differente, il che determina la differenza delle proporzioni. I numeri sui quali ci si concentra all’inizio garantiscono al vostro corpo un apporto ottimale delle sostanze necessarie
  • È facile iniziare: alcune applicazioni come MyFitnessPal, MyMacros+ e Lose It! Possono aiutarvi a cominciare e a capire meglio come funziona la macro diet. Dopo un po’ riuscirete ad essere autonomi e non dovrete più fare calcoli, vi verrà naturale
  • È positiva: una delle cose importanti della macro diet è il suo approccio positivo verso il cibo: non ci sono gruppi di cibi diffamati e non avete il classic “cheat meal” ( Yolo meal) . Il pasto, presente in moltissime diete, in cui potete mangiare quello che volete e quanto ne volete. In questo modo si crea una relazione sana con il cibo e un approccio senza sensi di colpa alla dieta.

Popsugar.com

Annunci